Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Visualizza dettagli

Sito Header.jpgPanoramica (FILEminimizer).jpgpanoramica_1 copia.jpgheader2.jpgDSC00064 (Copia).jpg

News dalla Congregazione...

Inizio della Vacanza della sede Petrina

Alle ore 11 di oggi 28 Febbraio 2013, ultimo giorno del Suo Pontificato, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano il Santo Padre Benedetto XVI ha incontrato gli Em.mi Signori Cardinali presenti a Roma, per il saluto di congedo.

Nel corso dell’udienza il Cardinale Angelo Sodano, Decano del Collegio Cardinalizio, ha rivolto al Papa un indirizzo di omaggio a nome di tutti i presenti.

Quindi il Santo Padre, prima di salutare personalmente ogni singolo cardinale, ha pronunciato le parole che riportiamo di seguito:

Venerati e cari Fratelli!

Con grande gioia vi accolgo e porgo a ciascuno di voi il mio più cordiale saluto. Ringrazio il Cardinale Angelo Sodano che, come sempre, ha saputo farsi interprete dei sentimenti dell’intero Collegio: Cor ad cor loquitur. Grazie Eminenza di cuore. E vorrei dire – riprendendo il riferimento all’esperienza dei discepoli di Emmaus – che anche per me è stata una gioia camminare con voi in questi anni, nella luce della presenza del Signore risorto.

Come ho detto ieri davanti alle migliaia di fedeli che riempivano Piazza San Pietro, la vostra vicinanza e il vostro consiglio mi sono stati di grande aiuto nel mio ministero. In questi otto anni, abbiamo vissuto con fede momenti bellissimi di luce radiosa nel cammino della Chiesa, assieme a momenti in cui qualche nube si è addensata nel cielo. Abbiamo cercato di servire Cristo e la sua Chiesa con amore profondo e totale, che è l’anima del nostro ministero. Abbiamo donato speranza, quella che ci viene da Cristo, che solo può illuminare il cammino. Insieme possiamo ringraziare il Signore che ci ha fatti crescere nella comunione, e insieme pregarlo di aiutarvi a crescere ancora in questa unità profonda, così che il Collegio dei Cardinali sia come un’orchestra, dove le diversità – espressione della Chiesa universale – concorrano sempre alla superiore e concorde armonia.

Vorrei lasciarvi un pensiero semplice, che mi sta molto a cuore: un pensiero sulla Chiesa, sul suo mistero, che costituisce per tutti noi - possiamo dire - la ragione e la passione della vita. Mi lascio aiutare da un’espressione di Romano Guardini, scritta proprio nell’anno in cui i Padri del Concilio Vaticano II approvavano la Costituzione Lumen Gentium, nel suo ultimo libro, con una dedica personale anche per me; perciò le parole di questo libro mi sono particolarmente care. Dice Guardini: La Chiesa "non è un’istituzione escogitata e costruita a tavolino…, ma una realtà vivente… Essa vive lungo il corso del tempo, in divenire, come ogni essere vivente, trasformandosi… Eppure nella sua natura rimane sempre la stessa, e il suo cuore è Cristo". E’ stata la nostra esperienza, ieri, mi sembra, in Piazza: vedere che la Chiesa è un corpo vivo, animato dallo Spirito Santo e vive realmente dalla forza di Dio. Essa è nel mondo, ma non è del mondo: è di Dio, di Cristo, dello Spirito. Lo abbiamo visto ieri. Per questa è vera ed eloquente anche l’altra famosa espressione di Guardini: "La Chiesa si risveglia nelle anime". La Chiesa vive, cresce e si risveglia nelle anime, che - come la Vergine Maria - accolgono la Parola di Dio e la concepiscono per opera dello Spirito Santo; offrono a Dio la propria carne e, proprio nella loro povertà e umiltà, diventano capaci di generare Cristo oggi nel mondo. Attraverso la Chiesa, il Mistero dell’Incarnazione rimane presente per sempre. Cristo continua a camminare attraverso i tempi e tutti i luoghi.

Rimaniamo uniti, cari Fratelli, in questo Mistero: nella preghiera, specialmente nell’Eucaristia quotidiana, e così serviamo la Chiesa e l’intera umanità. Questa è la nostra gioia, che nessuno ci può togliere.

Prima di salutarvi personalmente, desidero dirvi che continuerò ad esservi vicino con la preghiera, specialmente nei prossimi giorni, affinché siate pienamente docili all’azione dello Spirito Santo nell’elezione del nuovo Papa. Che il Signore vi mostri quello che è voluto da Lui. E tra voi, tra il Collegio Cardinalizio, c’è anche il futuro Papa al quale già oggi prometto la mia incondizionata reverenza ed obbedienza. Per questo, con affetto e riconoscenza, vi imparto di cuore la Benedizione Apostolica.

Alle ore 17,10 il Santo Padre lascia lo Stato della Città del Vaticano con l'elicottero per giungere a Castelgandolfo.

Dalle ore 20,00 La sede petrina sarà vacante.

Preghiamo per il Sommo Pontefice Emerito Benedetto XVI perchè il Signore lo ristori dopo il suo servizio alla Chiesa Universale e per i Signori Cardinali che dovranno eleggere il nuovo successore di Pietro

Messaggio del Procuratore Generale circa le dimissioni del Romano Pontefice

papa benedetto XVI
 

A tutta la Famiglia Oratoriana

Carissimi Confratelli,

nel momento in cui Sua Santità Benedetto XVI ha annunciato alla Chiesa la Sua decisione di dimettersi dal Sommo Pontificato, a nome di tutti voi, in quanto rappresentante di tutte le Congregazioni Oratoriane presso la Sede Apostolica, sento il dovere e il bisogno del cuore di esprimere al nostro amato Santo Padre il grazie filiale per il Suo altissimo e prezioso servizio.

Con questo gesto di fedeltà a Cristo ed alla Missione a Lui affidata dal Signore, Papa Benedetto XVI continua ad insegnarci che al di sopra di tutto c’è l’amore per Cristo e per la Chiesa, e che tale amore vale più di ogni altra cosa.

L’Oratorio di S. Filippo Neri accoglie questa grandissima lezione del Magistero di Papa Benedetto e ringrazia il Signore per aver dato alla Chiesa un luminoso esempio di Pastore infaticabile, illuminato e coraggioso, il quale, anche in questa circostanza, mostra di essere “l’umile operaio nella vigna del Signore” che Egli sempre è stato.

Padre Santo, i figli di San Filippo, inchinati al bacio delle Vostre Mani, Vi dicono grazie ed implorano la Vostra Apostolica Benedizione!



P. Mario Alberto Aviles, C.O.
Procuratore Generale

 

Presepio artistico 2012

VISITATE IL NOSTRO

PRESEPIO ARTISTICO

CLICCA QUI

I nuovi ufficiali della Confederazione...

Congresso Generale 2012

ELENCO COMPLETO UFFICIALI DELLA CONFEDERAZIONE

ufficiali confederazione

Roma, 10 settembre 2012

Votazione sulle mutationes in textibus constitutionalibus votate dal Congresso Generale del 2006, approvate ad experimentum dalla Sede Apostolica e rinviate al Congresso attuale per la definitiva approvazione.
Si procede alla Elezione degli Ufficiali della Confederazione.

Risultano eletti:

Delegato della Sede Apostolica

 

Rev.mo P. Felix Selden, C.O. di Wien

 

Procuratore Generale

 

Rev.mo P. Mario Avilés, C.O. di Pharr

 

Deputazione Permanente

R. P. Michele Pischedda, C.O. di Brescia

Deputatus pro Italia et Gallia

R. P. Stefano Bertolini, C.O. di Prato

Deputatus Alter pro Italia

R. P. Rafael Muñoz Pérez, C.O. di Sevilla

Deputatus pro Hispania

R. P. Mirosław Prasek, C.O. di Radom

Deputatus pro Polonia

R. P. Marco Guillen, C.O. di Toronto

Deputatus pro Anglia, Canada et Africa Meridionali

R. P. Philipp Maria Karasch, C.O. di Wien

Deputatus pro Germania, Conf. Helvetica, Austria, Nederlandia et Lithuania

R. P. Philip Bochanski, C.O. di Philadelphia

Deputatus pro Confoederatione Statuum Americanorum

R. P. Said Martínez Alcántara, C.O. di Mexico-San Pablo

Deputatus pro America Latina

R. P. Germán Saksonoff, C.O. di Mercedes-Lujan

Deputatus Alter pro America Latina

 

Postulatore Generale

R. P. Mauro De Gioia, C.O. di Genova

 

Consiglieri del Delegato della Sede Apostolica

R. P. Luigi Romana, C.O. di Mondovì

Primus Consiliarius

R. P. Luis Martín Cano Arenas, C.O. di Mexico-La Profesa

R. P. Ignatius Harrison, C.O. di Birmingham

Padre Aldo Cerrato vescovo!

28 luglio 2012

In data odierna Sua Santità Benedetto XVI ha nominato Vescovo di Ivrea il Rev.mo P. Edoardo Aldo Cerrato Procuratore Generale della Confederazione dell’Oratorio
Stet et pascat in fortitudine Tua, Deus,

et in sublimitate nominis Tui

Ordinazione episcopale di Mons. Cerrato

Roma, 9 settembre 2012

In S. Maria in Vallicella, nella solennità titolare della Natività di Maria, si è svolta sabato 8 settembre la solenne celebrazione della Ordinazione Episcopale di Sua Ecc.za Rev.ma Monsignor Edoardo Aldo Cerrato, C.O., Procuratore Generale della Confederazione Oratoriana eletto Vescovo di Ivrea, assistito durante la Liturgia dai Reverendi P. Fabio De Lorenzo, C.O. di Biella, e Don Roberto Regoli, del Clero di Roma.

Presieduta da Sua Eminenza Rev.ma il Sig. Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato di Sua Santità, Ordinante principale, essendo Conconsacranti le Loro Eccellenze Rev.me Monsignor Adriano Bernardini, Arcivescovo tit. di Faleri, Nunzio Apostolico in Italia, e Monsignor Arrigo Miglio, Arcivescovo di Cagliari e Amministratore Apostolico di Ivrea, la concelebrazione ha visto la partecipazione di una folla di fedeli che ha gremito la Chiesa Nuova.

Presenti gli Eminentissimi Signori Cardinali Carlo Furno, Giovanni Lajolo, Raffaele Farina, Raymond Burke, Mauro Piacenza, hanno concelebrato la S. Messa gli Eccellentissimi Vescovi del Piemonte Monsignor Gabriele Mana, Vescovo di Biella; Monsignor Francesco Ravinale, Vescovo di Asti; Monsignor Giuseppe Guerrini, Vescovo di Saluzzo; Monsignor Giuseppe Cavallotto, Vescovo di Cuneo e di Fossano; Monsignor Franco Lovignana, Vescovo di Aosta e Segretario della Conferenza Episcopale Piemontese; gli Eccellentissimi Arcivescovo Monsignor Giuseppe De Andrea, Assessore del Gran Magistero dell’Ordine Equestre del S. Sepolcro e Monsignor Franco Croci, Gran Priore della Luogotenenza dell’Italia Centrale; Monsignor Antonino Raspanti, Vescovo di Acireale; Monsignor Paolo Schiavon, Ausiliare di Roma; Monsignor Luca Brandolini, Vescovo emerito di Sora e il Rev.mo Mons. Antonio Lecce, Amministratore diocesano; il Rev.mo Abate Generale dell’Ordine Cisterciense, P. Mauro Giuseppe Lepori, Prelati della Segreteria di Stato e del Vicariato dell’Urbe, e numerosi sacerdoti, tra cui i Padri partecipanti al Congresso Generale della Confederazione dell’Oratorio, e Superiori Generali di Congregazioni religiose e Società di vita apostolica.

La celebrazione è stata diretta dal Decano dei Cerimonieri Pontifici, mons. Franco Camaldo, coadiuvato da quattro Cerimonieri Pontifici, mentre prestavano servizio di ministranti i seminaristi di Ivrea e dell’Oratorio; il P. M° Pierre Paul ha diretto il Coro della Ven. Cappella Giulia della Basilica Vaticana.

Tra le Autorità Civili presenti al Sacro Rito, l’Avv. Claudio Santini, in rappresentanza di S. E. il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, S. E. Prefetto Salvatore Festa, Coordinatore dei Servizi tra Santa Sede e Stato Italiano, il Signor Assessore della Provincia di Torino, il Signor Sindaco di Ivrea e i Signori Sindaci di Comuni del territorio della diocesi di Ivrea.

Joomla templates by a4joomla